Il presente sito fa uso di cookie propri e di terze parti. Disattivando i cookie si potrebbero avere problemi di navigazione su questo sito. Per maggiori informazioni accedi alla nostra cookie policy. Continuando la navigazione acconsenti all'uso dei cookie. In caso contrario ti invitiamo ad uscire dal sito.


 
 

PISCINA CARDITO

Piscina Cardito è il nome attribuito ad una delle più grandi cisterne del territorio di Pozzuoli.

Essa, ubicata in una zona ricca di serbatoi antichi a valle di Via Vecchia San Gennaro, all'interno di una proprietà privata è a pianta rettangolare e si estende per oltre 2000 mq. .

La struttura è costituita da 30 pilastri in "opus signinum", così come gli antichi romani chiamavano la tecnica costruttiva del cocciopesto, a sostegno delle volte di copertura.

Il bacino di raccolta dell'acqua è databile al II secolo d.C. e probabilmente era collegato ad un altro serbatoio di cui non c'è più traccia. L'acqua veniva filtrata da grate di ferro e poi smistata per servire gli edifici dell'area circostante.

Tra questi, l'anfiteatro Flavio dove l'acqua veniva utilizzata oltre che per la pulizia anche per allagare l'arena per la rappresentazione di naumachie, simulazioni di battaglie navali.

Il sito archeologico non è visitabile.

 

 

CAMPI FLEGREI - VISITE GUIDATE

 

Potrebbe interessarti anche:

 

 

 

 

STAMPE E TAVOLE DEI CAMPI FLEGREI


 

 

 

STORIA DEI CAMPI FLEGREI


 

 

 

IL MITO E IL LAGO D’AVERNO


 

 

 

LA SIBILLA E IL SUO ANTRO


 

 

VIRGILIO


 

 

 

CAMPI FLEGREI IN EPOCA PREISTORICA E PROTOSTORICA


 

 

CAMPI FLEGREI IN EPOCA ROMANA: I LUDI DI UN ANFITEATRO


 

 

CAMPI FLEGREI IN EPOCA ROMANA: I RITI FUNERARI


 

 

CAMPI FLEGREI IN EPOCA ROMANA: LA DIFFUSIONE DEI CULTI ORIENTALI


 

 

CAMPI FLEGREI IN EPOCA ROMANA: LE TERME E I BAGNI DI POZZUOLI


 

 

CAMPI FLEGREI IN EPOCA ROMANA: LE VILLE DEL TERRITORIO FLEGREO

 
 

 

CONTATTI